Non sono una Youtuber, sono una quattrocchi ♡

Schermata 2015-05-28 a 18.08.35

Ci sono cose che no, non si possono semplicemente scrivere. Per la prima volta me ne sono resa conto. Cercavo disperatamente le parole per ringraziarvi, per dimostrarvi il mio affetto e la mia gratitudine. Ma nelle mie parole non riuscivo a racchiudere tutto, così, spinta da non so quale raptus di follia, ho girato il mio primo vero video. No, non potrete cliccare ‘play’ e sorbirvi 5 minuti e 10 secondi di strafalcioni, tic nervosi e parole a ruota libera. Alla fine, dopo aver riguardato il mio esperimento casalingo per tre giorni di fila, ho capito che non fa per me. Da anni mi aggiro silenziosa sui canali dei miei youtuber preferiti, prendendo appunti e provando davanti allo specchio. Mi piacerebbe tanto poter parlare serenamente davanti ad una videocamera e farvi sentire la mia voce più spesso, ma ho capito che ci sono persone che sì, e persone che no. In questo momento della mia vita non mi sento pronta per caricarmi di una responsabilità così grande. A voi arriverebbe una visione distorta, filtrata ed imbarazzata della quattrocchi che sono. Perché alla fine la mia voce è tutta qui, su questo blog. La mia voce è nelle mie illustrazioni, nei miei mini-racconti su Instagram. Questo è ciò che sono disposta a mettere in gioco di me, e non trovo corretto dopo tutte le fatiche e i sacrifici impormi un canale di comunicazione che non mi appartiene. Poi chi lo sa, magari tra 5 anni sarò un’affermata youtube star e parlerò di come fare i fantamiliardi con i video, ma per ora no. Per ora resto fedele a ciò che sono, una timida quattrocchi. Mi vedrete in qualche video prossimamente e sì, sarà un po’ in imbarazzo, ma ci saranno valide ragioni per mostrarvi quel tipo di storia e comunicazione. Semplicemente, oggi, voglio festeggiare il compleanno della mia Factory in modo tradizionale, senza fuochi d’artificio ma con una gratitudine immensa per voi, che siete ancora qui a leggermi e a sostenermi.

happybday

Il mio lavoro è avventura allo stato puro. Ogni giorno corro nuovi rischi, mi dispero per progetti finiti male, mi entusiasmo e commuovo per progetti che spiccano il volo. Osservo ogni cosa con occhio critico, smonto e ricostruisco il mio brand di continuo, per scoprire ogni volta un aspetto diverso della mia personalità che non conoscevo. Dalla piccola quattrocchi che ero, impacciata e timorosa, oggi sono diventata grande (ma sempre impacciata e timorosa) e guardo al mio lavoro con tanta soddisfazione. Tutto ciò è possibile perché voi ci credete. Credete in me quando mi affidate il vostro progetto, credete in me quando volete rimettervi in gioco. Quando poi tornate beh…non so spiegarvi la mia felicità. Quindi oggi voglio ringraziarvi per tutto il supporto e per aver creduto nel mio lavoro, per ogni messaggio, per ogni critica e suggerimento.

Tre anni fa non avrei mai creduto a tutto questo. Grazie alla Factory mi sono rialzata dopo un momento triste e nonostante le difficoltà che incontro ogni giorno facendo questo lavoro, ogni lacrima e ogni goccia di sudore (mica vera eh, che qui si corre poco, lo sapete!) ha un valore enorme per me. Quindi (lo so, vi siete addormentati, tenete duro ancora qualche riga!), ecco qui il mio ringraziamento per voi. Finalmente siamo arrivati alla ciccia del post (cori angelici e applausi):

Il vostro regalo

Cliccando qui potrete scaricare un kit di biglietti d’auguri stampabili. Non sono illustrazioni scelte a caso, si tratta infatti dei primissimi characters nati alla Factory, quando ancora facevo esperimenti notturni durante l’università 🙂 Quale occasione migliore per mostrarveli?  Il download è gratuito e potrete stamparli ed utilizzarli per fare auguri a destra e a manca ♡ Inoltre (tadàààà) se ordinate il vostro character personalizzato entro la mezzanotte, riceverete uno sconto del 20% (li produrrò fino ad esaurimento energie, promesso!) 🙂

birthday

Il mio regalo

Il mio regalo è un po’ particolare. Ho deciso di regalarmi del tempo per mettere in pratica tutto ciò che ho imparato da quando sono a Roma. Negli ultimi 9 mesi, infatti, ho frequentato alcuni corsi e letto diversi libri interessanti su personal branding e piccoli business, ho frequentato la Pixar Masterclass, sono passata al Creativity Day e ho intrapreso chiacchierate illuminanti con persone che hanno trasformato le loro idee in business di successo. Insomma, ho accumulato nozioni, idee, spunti ed ispirazioni sul mio quaderno e su una board segreta di Pinterest, aspettando il momento giusto per mettermi all’opera. La verità è che il momento giusto non arriverà mai. Tra un cliente e l’altro, un progetto e una riunione, restano poche ore la sera. Così è questo il mio regalo: un paio di settimane di lavoro su me stessa, sul mio brand e su ciò che voglio offrirvi. Non ho ancora definito data e luogo (sarebbe bello poterlo fare da qualche parte sperduta in mezzo al nulla – possibilmente con piscina/mare e wifi eh, che altrimenti che regalo é? Idee? :P) ma non vedo l’ora di cominciare. Per la prima volta guarderò il mio lavoro al contrario, mettendomi in discussione e riconsiderando tutto quanto. A proposito, se avete consigli come sempre non esitate a condividerli! Ogni vostra parola è preziosa per trasformare tutto questo in realtà. Alla fine del Quattrocchi’s bootcamp (la sto prendendo molto seriamente!) vi racconterò la mia esperienza e condividerò con voi consigli e backstage del lavoro svolto.

Ecco qui, direi che ci siamo, ho detto tutto. Spero di avervi fatto sorridere e che vi faccia piacere ogni tanto scoprire qualcosa di più su di me. Vi lascio così, con un GRAZIE gigante. Perché se sono ancora qui a straparlare/strascrivere davanti al computer è tutto merito/colpa vostra. Avete reso grande un sogno che sembrava così piccolo.

E il secondo regalo (che, vi lascio così, dopo avervi detto del video imbarazzante?) è una raccolta di screenshot tratti dal video che non vedrete mai su Youtube.

bloopers