La piscina dei sogni ♡

La sentite anche voi? Quella sensazione di pesantezza, una stanchezza insostenibile, la necessità di ficcare la testa sotto al lavandino e far scorrere l’acqua fino a sera? Già, è arrivato. Il maledetto caldo. Da brava milanese sono abituata all’asfalto che emana temperature che nemmeno a Mordor, ma anche se qui a Roma posso contare sull’aiuto di Eolo la situazione non è delle migliori. Fa caldo, e io lavoro da casa, senza aria condizionata. Al 5 di giugno la situazione è più o meno questa: mi sveglio alle 8.30 piena di buone intenzioni, energia e grandi aspettative per la giornata. Alle 11.00 il mio computer ha raggiunto una temperatura solare, il ventilatore fa un casino pazzesco e lavoro nel buio totale per evitare che il sole delle 14.00 mi frigga l’hard disk e la faccia mentre lavoro all’illustrazione del giorno. Mi aggiro per casa mendicando angoli di ombra e cuscini ancora freschi. Ogni dieci minuti apro il frigorifero e fisso il prosciutto e il latte immaginando la brezza marina o un viaggio al Polo Nord. L’unico momento piacevole della giornata è la cena sul balcone. Weekend al mare? Non ho tempo. Vasca da bagno da adibire a Jacuzzi con pina colada inclusa? Non c’è spazio. Piscina di plastica sul balcone? Non ci arriva la canna dell’acqua. Quindi, l’unica soluzione è…l’immaginazione! Oggi mi faccio del male e condivido con voi l’angolo piscina dei miei sogni. Ho sempre sognato una casa immersa nel verde, con una piccola veranda e naturalmente una piscina. Immagino di poter lavorare così, circondata dalla natura e dal silenzio (al momento mentre scrivo al centro scout sotto casa stanno giocando a ruba-bandiera con Gabry Ponte a palla, vi pare un’attività da scout?!). Al 5 di giungo, nella mia vita parallela, la situazione sarebbe più o meno questa: sveglia presto, passeggiata con Toby nel giardino, colazione al volo sulla veranda. Lavoro fino alle 18.00, poi…un tuffo in piscina, un bicchiere di vino in accappatoio (non reggo nemmeno una Corona ma in questo caso avrei di che festeggiare) e poi cenetta al chiaro di luna. Che bello, sognare non costa nulla! E adesso, carrellata di foto #sevabbeh. Quando avrò finito di inserirle nel post la cucina avrà raggiunto i 30°, e io…ficcherò la testa sotto al lavandino. Come-ogni-maledetto-giorno.

880c7683ae9103188bc72a0a5e9fe9a8 a1e26ff81629b8616b8839ffb6a868ef ac6c3849a87c5eef47b84f9a4066901b

P.s. se volete soffrire anche voi, visitate la board di Pinterest che ho creato per l’occasione!

Credits: scritta Splash (cover post) ♡ Cottage pool ♡ Beach hut ♡ dx ♡ Illustrazione