Freelance life

Vita da freelance, la mia top10 ♡

Martedì mi aggiravo per casa peggio di uno zombie, alla ricerca di ispirazione per il post del venerdì. Ho un piano editoriale da seguire (più o meno) ma spesso mi capita di cambiare idea all'ultimo minuto, e ho imparato ad accogliere questi cambi di programma inaspettati a braccia aperte, perché quasi sicuramente 'il post dell'ultimo minuto' è qualcosa che voglio davvero raccontare.

Oggi, quindi, al posto della rubrica 'Dream Home', ho deciso di condividere con voi un post diverso dal solito. Spesso mi chiedono come sia lavorare freelance, se rispetto orari, abitudini e scadenze come se mi trovassi in ufficio. Non proprio. Ma come per una piccola azienda, anche io mi affido ad alcuni strumenti e regole utili per non perdere la concentrazione e per mantenere costante la produttività.

Sarò pratica e andrò per punti. Quindi, ecco qui la mia top 10!

1. "Ancora cinque minuti!"

Con l'arrivo dell'estate, lo ammetto, faccio più fatica ad alzarmi e in generale dormirei sempre fino alle 10. La sveglia suona sempre alle 8.30, un buon compromesso. Non importa se vagherò per casa senza meta fino alle 11, per me è importante avere un orario di inizio per la mia giornata.

2. Traslocare, spesso

Ad un certo punto spengo il computer fisso e mi trasferisco con portatile, baracca e burattini sul balcone. Dalle 18 alle 20 sono super produttiva, complici venticello, tramonto e aria aperta. Cambiare aria e ambiente di lavoro aiuta, anche se si tratta di stanze diverse. Generalmente le due ore 'conclusive' le dedico a pianificazione, consegne più creative e formazione (dopo ve ne parlo).

3. Colazione, sempre

Se la salto, non riesco a concentrarmi. Il tempo che dedico alla colazione è la parte più importante della mia giornata, perché faccio mente locale sulle cose da fare, e mi studio la to-do list.

4. Un giorno dedicato alla contabilità, con Fattureincloud e Drive

Il venerdì è giorno di $$$! Preparo le fatture, i nuovi preventivi e faccio il punto sulla settimana. Compro le marche da bollo, stampo le fatture e inserisco ricevute, spese e scontrini nella mia tabella su Drive, dove tengo tutta la contabilità. Con Fattureincloud la mia vita è cambiata, non scherzo! Se siete freelance alle prime armi, oppure già avviati ma con un'allergia da numeri (mi viene l'orticaria solo a pensarci) iscrivetevi, non ve ne pentirete. Il/la vostro/a commercialista potrà seguirvi anche da lontano, e non dovrete presentarvi ogni anno con una pila di documenti stampati e ricoperti di briciole di biscotti (true story).

5. Due strumenti per raccogliere spunti e mettere ordine, Evernote e Pinterest

Di Evernote ne ho parlato qui. Strumento indispensabile per organizzare, raccogliere e pianificare. Pinterest funziona bene per i moodboard. Ne preparo uno per ogni progetto o cliente.

cartella_stampa

6. Telefono sì, ma in silenzioso quando coltivo pomodori

Se non vi rispondo probabilmente sto A) mangiando B) lavorando in silenzioso. Alcuni progetti richiedono tutta la mia concentrazione, quindi durante i 'picchi' di produttività cerco di limitare al minimo le distrazioni e mi occupo di una cosa per volta. Ho provato con la tecnica del pomodoro, con me le mezz'ore non funzionano, quindi lavoro a ore. Dopo un'ora cerco di passare ad altro, per riprendere in mano la consegna più tardi. Staccare, anche per poco, mi aiuta a prendere le distanze dal progetto e a riguardarlo con occhi nuovi qualche ora dopo.

logo

7. Potere agli snack!

Che ve lo dico a fare? Fosse per me mangerei dalla mattina alla sera! Lo snack è una buona scusa per prendermi 5 minuti di pausa, fare due passi per casa, riflettere sul senso della vita, prendere fresco davanti al frigorifero. Le idee migliori mi vengono mentre sgranocchio barrette di sesamo e sono lontana dalla mia scrivania.

8. Scrum e Kanban board

No, non sono cose da mangiare. Si tratta di un metodo utile ad organizzare e tenere sotto controllo gli sviluppi di un progetto. La mia bacheca è suddivisa così:

freelance_life_blog

Ho leggermente reinterpretato il senso della bacheca, ma l'utilità è la stessa. Nel backlog inserisco tutti i progetti in standby: chi non mi ha ancora dato conferma, obiettivi che voglio raggiungere ecc. Nella colonna ongoing: ciò a cui sto lavorando. Done: progetti conclusi e traguardi raggiunti. Unplanned: progetti che devono cominciare ma non so ancora come e quando. $, come li chiamerebbe Francesca Marano...i dollaroni che devono entrare alla fine di un progetto. Potete sperimentare questo sistema con Trello, oppure fare come me...lavagna bianca e grattacieli di post-it. Occhio alle folate di vento, settimana scorsa ho perso due settimane di lavoro.

9. Una passeggiata al giorno (o quasi)

Nel mio decalogo manca lo sport, lo so. Ci ho provato, ma ancora non ho trovato quello giusto per me. Però amo molto le lunghe camminate, e sono fortunata perché abito vicino ad un meraviglioso parco. Ogni volta che mi avanza del tempo esco e cammino. Magari ne approfitto anche per fare la spesa, pranzare fuori o passare in libreria. Quando torno a casa dopo una buona passeggiata sono molto più produttiva!

10. Una spalla su cui piangere

Lavoro da sola per la maggior parte del tempo, ma non mi sento mai sola.  Ho una vera e propria lista di persone che mi capiscono e lavorano nel mio ambito. Con loro parlo, sparlo e tiro fuori nuove idee! Lo faccio anche online, soprattutto con C+B (la mia bibbia ormai da un paio d'anni). Un porto sicuro per chi si avventura in business creativi.

11. Last but not least, tornare sui banchi (lo so, ho sforato, sarà l'allergia da numeri?)

Ci sono sempre cose nuove da imparare quando si avvia un business creativo. Questa è senza dubbio la parte che preferisco: tenermi aggiornata, fare ricerca e partecipare a eventi/corsi del mio settore. Compagno inseparabile delle mie avventure il mio Kindle. Gli ultimi tre libri che ho letto: Chi ha paura del business plan (Francesca Marano), Tutto fa branding (Gioia Gottini), Diventa un Pioniere (Luca Panzarella). L'ultimo evento a cui ho partecipato: il Creativity Day di Roma.

Bonus

Ogni tanto stacco e dimentico tutto ciò che ho scritto. Mi prendo una giornata al mese, anche un giorno lavorativo, e faccio altro. Leggo un libro, me ne vado a zonzo per la città, dormo fino a tardi e mi sparo una maratona di serie tv. Ricarico le batterie e poi torno al lavoro più lanciata che mai :)

Spero di avervi dato qualche spunto o consiglio utile, ma se ne avete altri da aggiungere a questa lista...sono i benvenuti ♡ Buon weekend a tutti quattrocchi!


Non sono una Youtuber, sono una quattrocchi ♡

Schermata 2015-05-28 a 18.08.35

Ci sono cose che no, non si possono semplicemente scrivere. Per la prima volta me ne sono resa conto. Cercavo disperatamente le parole per ringraziarvi, per dimostrarvi il mio affetto e la mia gratitudine. Ma nelle mie parole non riuscivo a racchiudere tutto, così, spinta da non so quale raptus di follia, ho girato il mio primo vero video. No, non potrete cliccare 'play' e sorbirvi 5 minuti e 10 secondi di strafalcioni, tic nervosi e parole a ruota libera. Alla fine, dopo aver riguardato il mio esperimento casalingo per tre giorni di fila, ho capito che non fa per me. Da anni mi aggiro silenziosa sui canali dei miei youtuber preferiti, prendendo appunti e provando davanti allo specchio. Mi piacerebbe tanto poter parlare serenamente davanti ad una videocamera e farvi sentire la mia voce più spesso, ma ho capito che ci sono persone che sì, e persone che no. In questo momento della mia vita non mi sento pronta per caricarmi di una responsabilità così grande. A voi arriverebbe una visione distorta, filtrata ed imbarazzata della quattrocchi che sono. Perché alla fine la mia voce è tutta qui, su questo blog. La mia voce è nelle mie illustrazioni, nei miei mini-racconti su Instagram. Questo è ciò che sono disposta a mettere in gioco di me, e non trovo corretto dopo tutte le fatiche e i sacrifici impormi un canale di comunicazione che non mi appartiene. Poi chi lo sa, magari tra 5 anni sarò un'affermata youtube star e parlerò di come fare i fantamiliardi con i video, ma per ora no. Per ora resto fedele a ciò che sono, una timida quattrocchi. Mi vedrete in qualche video prossimamente e sì, sarà un po' in imbarazzo, ma ci saranno valide ragioni per mostrarvi quel tipo di storia e comunicazione. Semplicemente, oggi, voglio festeggiare il compleanno della mia Factory in modo tradizionale, senza fuochi d'artificio ma con una gratitudine immensa per voi, che siete ancora qui a leggermi e a sostenermi.

happybday

Il mio lavoro è avventura allo stato puro. Ogni giorno corro nuovi rischi, mi dispero per progetti finiti male, mi entusiasmo e commuovo per progetti che spiccano il volo. Osservo ogni cosa con occhio critico, smonto e ricostruisco il mio brand di continuo, per scoprire ogni volta un aspetto diverso della mia personalità che non conoscevo. Dalla piccola quattrocchi che ero, impacciata e timorosa, oggi sono diventata grande (ma sempre impacciata e timorosa) e guardo al mio lavoro con tanta soddisfazione. Tutto ciò è possibile perché voi ci credete. Credete in me quando mi affidate il vostro progetto, credete in me quando volete rimettervi in gioco. Quando poi tornate beh...non so spiegarvi la mia felicità. Quindi oggi voglio ringraziarvi per tutto il supporto e per aver creduto nel mio lavoro, per ogni messaggio, per ogni critica e suggerimento.

Tre anni fa non avrei mai creduto a tutto questo. Grazie alla Factory mi sono rialzata dopo un momento triste e nonostante le difficoltà che incontro ogni giorno facendo questo lavoro, ogni lacrima e ogni goccia di sudore (mica vera eh, che qui si corre poco, lo sapete!) ha un valore enorme per me. Quindi (lo so, vi siete addormentati, tenete duro ancora qualche riga!), ecco qui il mio ringraziamento per voi. Finalmente siamo arrivati alla ciccia del post (cori angelici e applausi):

Il vostro regalo

Cliccando qui potrete scaricare un kit di biglietti d'auguri stampabili. Non sono illustrazioni scelte a caso, si tratta infatti dei primissimi characters nati alla Factory, quando ancora facevo esperimenti notturni durante l'università :) Quale occasione migliore per mostrarveli?  Il download è gratuito e potrete stamparli ed utilizzarli per fare auguri a destra e a manca ♡ Inoltre (tadàààà) se ordinate il vostro character personalizzato entro la mezzanotte, riceverete uno sconto del 20% (li produrrò fino ad esaurimento energie, promesso!) :)

birthday

Il mio regalo

Il mio regalo è un po' particolare. Ho deciso di regalarmi del tempo per mettere in pratica tutto ciò che ho imparato da quando sono a Roma. Negli ultimi 9 mesi, infatti, ho frequentato alcuni corsi e letto diversi libri interessanti su personal branding e piccoli business, ho frequentato la Pixar Masterclass, sono passata al Creativity Day e ho intrapreso chiacchierate illuminanti con persone che hanno trasformato le loro idee in business di successo. Insomma, ho accumulato nozioni, idee, spunti ed ispirazioni sul mio quaderno e su una board segreta di Pinterest, aspettando il momento giusto per mettermi all'opera. La verità è che il momento giusto non arriverà mai. Tra un cliente e l'altro, un progetto e una riunione, restano poche ore la sera. Così è questo il mio regalo: un paio di settimane di lavoro su me stessa, sul mio brand e su ciò che voglio offrirvi. Non ho ancora definito data e luogo (sarebbe bello poterlo fare da qualche parte sperduta in mezzo al nulla - possibilmente con piscina/mare e wifi eh, che altrimenti che regalo é? Idee? :P) ma non vedo l'ora di cominciare. Per la prima volta guarderò il mio lavoro al contrario, mettendomi in discussione e riconsiderando tutto quanto. A proposito, se avete consigli come sempre non esitate a condividerli! Ogni vostra parola è preziosa per trasformare tutto questo in realtà. Alla fine del Quattrocchi's bootcamp (la sto prendendo molto seriamente!) vi racconterò la mia esperienza e condividerò con voi consigli e backstage del lavoro svolto.

Ecco qui, direi che ci siamo, ho detto tutto. Spero di avervi fatto sorridere e che vi faccia piacere ogni tanto scoprire qualcosa di più su di me. Vi lascio così, con un GRAZIE gigante. Perché se sono ancora qui a straparlare/strascrivere davanti al computer è tutto merito/colpa vostra. Avete reso grande un sogno che sembrava così piccolo.

E il secondo regalo (che, vi lascio così, dopo avervi detto del video imbarazzante?) è una raccolta di screenshot tratti dal video che non vedrete mai su Youtube.

bloopers


Pulizie di primavera alla Factory ♡

Ultimamente sono sempre in ritardo, sarà la primavera? Per tirarmi giù dal letto ci vogliono 3 sveglie, due spremute e qualcuno che sbatta la porta uscendo di casa come nelle peggiori tragedie cinematografiche. Per questo il post di oggi (che doveva essere il post di venerdì) è rimasto nelle bozze tutto il weekend - e sicuramente si è riposato più di me. Dopo aver ingurgitato litri di acqua e Polase ho finalmente ritrovato la forza di cliccare sul tasto 'pubblica', ed eccomi qui!

Per me primavera non significa solo estrema lentezza/stanchezza, ma significa anche...pulizie, pianificazione ed organizzazione! Per questo ho dedicato qualche ora a sistemare la libreria. Era già qui quando sono arrivata e a quanto pare prima di me qualcuno studiava legge, perché a giudicare dall'incurvatura delle mensole dovevano esserci almeno 50 kg di libri! Io, invece, ho optato per le cose indispensabili al lavoro di queste settimane, sistemando tutto nelle bellissime scatole di SelfPackaging ♡

1 DSC04656 DSC04658 DSC04664

Per organizzare la mia mini libreria ho utilizzato due varianti della scatola per cupcake (e ho aggiunto un divisorio per ripiano da cucina Ikea e una bellissima bustina colorata di Tiger per l'agenda ed i fogli volanti) :) Che ne dite, vi piace il risultato? Avete qualche consiglio per organizzare meglio la libreria, o magari avete qualche consiglio sulla prossima che acquisterò (spero presto!)?

at_work

Un abbraccio a tutti e buona settimana! ♡


Aggiornamenti di primavera ♡

Cari quattrocchi, questo post davvero ci voleva! Sono stata un po' assente nelle ultime settimane, lo so, ma per ottime ragioni! Quindi oggi torno sul blog per raccontarvi cosa ho combinato in questo ultimo periodo a dir poco INCREDIBILE. Spero di non trasformare questo post in una lista della spesa, ma di riuscire a ripercorrere con voi questi nuovi traguardi e le ultime bellissime settimane :)

1. Ho frequentato la Story & Character Masterclass Pixar con Matthew Luhn e Valerie LaPointe

pixar

Come faccio a descrivervi la felicità e la meraviglia di questi due giorni? Mi sono iscritta a questo corso intensivo dedicato a storytelling e character design, con due docenti d'eccezione: Matthew Luhn, Pixar story supervisor e sua moglie Valerie LaPointe, Pixar story artist. Abbiamo parlato di come nasce una storia, di come si presenta una storia e di come creare personaggi che funzionano.  Penso di non aver mai provato un'emozione così grande, in due giorni ho imparato davvero tanto e sono tornata a casa più carica che mai, pronta per lavorare a nuove storie :) Sentir parlare qualcuno che lavora nel paradiso che ho sempre sognato è stata l'esperienza più preziosa degli ultimi anni. Qui trovate la descrizione del corso. Se l'idea vi piace potrei dedicare un post per approfondire gli argomenti trattati durante il corso, che ne dite?

2. Yun Creative Labs (Giulia Scifoni) è passata da me per realizzare una serie di scatti meravigliosi

20150326_0029

Giulia è una cara amica e una bravissima creativa :) In pochi scatti è riuscita a cogliere lo spirito della mia Factory e a raccontare il mio lavoro in un modo del tutto speciale. Presto vi mostrerò tutti gli scatti e vi racconterò qualcosa di più sul suo lavoro e su questo piccolo shooting!

3. Marino Festuccia ha visitato la mia Factory e abbiamo girato un video per raccontare A Little Market

Come sapete da qualche mese collaboro con ALM come rappresentante regionale per il Lazio e quando Cristina mi ha proposto di girare questo video sono impazzita dalla gioia! Ci siamo divertiti moltissimo, e per la prima volta (attenzione, attenzione!) una professionista mi ha truccata (grazie Lucrezia!). Insomma, non dovrei sembrare un fantasma in questo bellissimo video e non vedo l'ora di mostrarvi il risultato e di raccontarvi il backstage :) Un grazie speciale a tutto il team: Monica di ALM, Marino, Lucrezia e Sonia (che mi hanno vista in pigiama, mentre spremevo kili di arance e mentre scoppiavo a ridere parlando davanti alla videocamera).

4. Ho collaborato con It's a Matter of Kids e Teo Boutique al progetto 'Fatto a mano' come art director (qui vi raccontavo tutto quanto!)

cover_facebook

Adoro tutto quel che riguarda il panorama kids e da quasi 3 anni la mia attività di character e graphic designer si svolge prevalentemente in questo ambito. Ancora una volta ho avuto la conferma che questa è la strada giusta e continuo a percorrerla con la stessa passione e curiosità che avevo appena uscita dall'Accademia :)

5. La mia meravigliosa mamma è venuta a trovarmi a Roma!

Che notiziona eh! Ogni tanto anche io vi racconto 'gli affari miei', quelli veri :) Vivo a Roma da quasi 9 mesi, ma la mia super mamma non era ancora riuscita a venire a trovarmi. Finalmente ce l'abbiamo fatta! Abbiamo trascorso 4 giorni bellissimi. Di solito lavoro da casa e il tempo per visitare la città è poco, così ne abbiamo approfittato per fare qualche giretto per Roma e ho scoperto nuovi angoli bellissimi della città. Ci voleva proprio qualche giorno di 'vacanza'!

E voi avete novità? Raccontatemi cosa avete combinato nelle ultime settimane e se avete qualche consiglio su Roma lo leggerò volentieri, non si finisce mai di esplorare ♡

Un abbraccio a tutti e ci vediamo al prossimo post!