5 curiosità sul film Soul di Pixar – Cinemino

Oggi, finalmente, parliamo di Soul: diretto da Pete Docter e co-diretto da Kemp Powers, prodotto dai Pixar Animation Studios, in co-produzione con Walt Disney Pictures. Il film è uscito nel 2020 ma ne parlo solo oggi perché ho deciso di riguardarlo (ancora una volta!) e concentrarmi su alcuni dettagli che ero certa di aver perso lungo la strada.

Dal momento che è passato un po’ di tempo, cominciamo dal trailer, per fare insieme un piccolo ripasso!

Per me, Soul non è un film per bambini. O meglio, li incanta certamente con la sua narrazione visiva brillante e luminosa, il character design accattivante e una storia originale e coinvolgente. Colori, ritmo, musica. Tutto assolutamente a portata di bambin*, se guardiamo solo la forma, tralasciando però lo spirito, ben più nascosto e complesso.

Il cuore pulsante del film e la sua magia risiedono, a mio avviso, in un luogo lontano da forme e parole, in uno spazio senza confini e abitato da spiritelli magici e domande infinite e senza risposte certe.

Trovo ci siano diversi piani di lettura del film e, scendendo più in profondità (come Joe farà trovandosi scaraventato di colpo nell’Ante-Mondo) possiamo immergerci in un una dimensione profonda, legata ai luoghi dell’anima, ai quesiti sul senso della vita, alla ricerca di significato in ciò che facciamo ogni giorno, sulla Terra.

Soul, per me, è un film per gli adulti che stanno cercando qualcosa. Credo anche sia un film che cambia ogni volta, ad ogni visione. Mi sento allo stesso modo quando ascolto musica jazz: il pezzo cambia e assume significati diversi, ad ogni ascolto, in base al mio stato d’animo. Anche voi, vi sentite così?

Non siamo qui, però, per dilungarci sul senso della vita, ma per raccontarvi qualche curiosità su questo meraviglioso film.

Quindi, 5 curiosità su Soul!

1. Le misteriose etichette

Quando 22 conduce Joe nel suo personale nascondiglio ci accorgiamo di una parete, interamente ricoperta di etichette adesive. Cosa sono? Si tratta dei nomi dei mentori di 22. Se guardate con attenzione, tra i nomi scritti sui foglietti noterete quelli di alcuni tra i più grandi artisti Pixar. Un esempio? Joe Ranft, uno degli autori di Toy Story, scomparso in un tragico incidente.

2. Camei

Durante il film vengono citate moltissime figure storiche che hanno conosciuto 22, le hanno fatto da mentori oppure che sono passate, in qualche modo, dall’Ante-Mondo. Madre Teresa, Mandela, Aretha Franklin e Picasso sono solo alcuni dei personaggi citati o che compaiono con piccoli camei.

3. Tra i moltissimi Easter Egg: Pizza Planet

Ricordate la scena in cui 22 e Joe entrano nella grande Hall of Everything? Provate a riguardarla ora e cercate il camioncino di Pizza Planet! Per chi non lo ricordasse, Pizza Planet è la famosissima pizzeria di Toy Story, e il suo furgoncino compare come Easter Egg in svariati film Pixar. Ecco un estratto del film per rinfrescarvi la memoria:

4. Bob Dylan

Spartivento e i Mistici senza Frontiere arrivano a bordo del loro galeone sulle note di “Subterranean homesick blues” di Bob Dylan. Nel video Bob Dylan fa scorrere dei cartelli con il testo della canzone. Spartivento, quando è sulla Terra, è un esperto giocoliere di cartelli pubblicitari (sign twirler).

5. Joe e Kemp Powers

Joe è il primo protagonista afroamericano nei film Pixar, così come Kemp Powers è il primo regista afroamericano in Pixar.


Altre cose utili e interessanti sul film

Soul è stato recensito sul canale Youtube di Cinema Therapy, vi consiglio davvero di dare un’occhiata e ascoltare cosa hanno da dire sul film!

Trovate anche il pressbook di Soul (realizzato per la Festa del cinema di Roma) a questo link, il mio consiglio è di regalarvi un momento per leggerlo tutto d’un fiato e scoprire molte altre curiosità su questo meraviglioso film!


Le mie votazioni:

Trama: 🍿🍿🍿🍿🍿
Colonna sonora: 🍿🍿🍿🍿🍿
Character design: 🍿🍿🍿🍿
Ambientazione: 🍿🍿🍿🍿🍿

Quasi il massimo, su tutti i fronti!

Al prossimo Cinemino (a proposito, abbiamo delle bellissime novità che coinvolgeranno presto anche voi!)