Progetti

Dream home - Lo studio di Aria ♡

Buongiorno quattrocchi e bentornati sui diari della Factory! Come promesso eccomi qui con la seconda puntata dedicata ai nuovi prodotti Ligne Roset. Settimana scorsa vi ho presentato la camera di Sofia, ricordate?

Questa settimana, complice il brutto tempo, ho davvero lavorato senza sosta, e alla fine di questa settimana mi sento ancora più fortunata ad avere uno spazio tutto mio in cui poter creare indisturbata. Pensavo proprio alle sensazioni positive che il mio studietto mi trasmette mentre scrivo e disegno: tranquillità e serenità.

Credo sia l'aspetto più importante per potersi concentrare: dare forma al proprio spazio e modellarlo secondo i propri gusti, scegliendo pezzi d'arredo e dettagli che creino la giusta atmosfera ma senza distrarre o richiedere troppa manutenzione. E come ho fatto per il mio vero studietto, anche in questo caso ho scelto per Aria un divano comodo, perfetto per chiacchierare di nuovi progetti o per concedersi un riposino pomeridiano (il famoso power nap!) prima di rimettersi al lavoro.

Perciò, ecco qui lo studio di Aria!

Pace e concentrazione, un arredamento minimale e la leggerezza di un cielo azzurro. Uno spazio sereno e silenzioso in cui poter creare.

2

La wishlist di Aria:

Divano Plumy Ligne Roset ♡ Cuscino Alici in tortiera Usopposto ♡ Scrivania Ursuline Ligne Roset ♡ Lampada Sous mon arbre Ligne Roset ♡ Albero luminoso Marquee love Deco&kids ♡ Plankjes: Babou 3 wit A little lovely company ♡ Illustrazione orso Currant Studio

Ci vediamo la prossima settimana con la terza ed ultima puntata di questa serie, buon weekend quattrocchi!


Il portapranzo di Timmy Tod e gli ingredienti coraggiosi ♡

COVER_FACEBOOK

Più di un anno fa qualcuno mi ha lanciato una sfida: si tratta del mio primo professore di illustrazione/layout/disegno. Quando mi sono iscritta all'Accademia non sapevo nemmeno come impugnare una matita. Sui primi disegni realizzati durante il suo corso (che conservo gelosamente) ci sono ancora i suoi commenti e le sue correzioni. Su alcuni c'è scritto 'cacca' (ma ve lo assicuro, era un 'cacca' scritto con simpatia). Ciò che disegno ora è molto diverso da ciò che disegnavo allora, una cosa però è rimasta: la voglia di mettermi alla prova, curiosare, imparare, provarci. La cacca, almeno spero, non c'è più. Al suo posto ci sono i miei personaggi e le mie storie, che mi tengono compagnia e che da ormai quattro anni sono il mio lavoro.

Così ho raccolto la sfida e ho dato vita a questo libretto. Avevamo piani diversi per lui, ma le avventure più belle sono proprio quelle inaspettate. In questo video vi racconto perché questo progetto è tanto importante per me, ma per chi non se la sente di sentirmi blaterare di broccoli coraggiosi e sogni adolescenziali andati in frantumi riassumo il concetto qui:

Pubblicare questo libretto è per me un grande atto di coraggio.

Per più di un anno è rimasto chiuso a chiave nel cassetto della mia scrivania, in attesa di una conferma, di un cenno di approvazione, di un mio momento di follia. Ogni volta che sentivo Maionese, Broccolo o Uovo bussare dall'interno del cassetto ripetevo 'shhh, ancora no. Abbiate pazienza'. Un giorno, però, ho capito. Questa storia non doveva restare lì. Gli Ingredienti Coraggiosi dovevano uscire da quel cassetto e raccontarvi le loro avventure.

3

Perché, diciamoci la verità, che esempio sarei stata per Timmy se non ci avessi nemmeno provato? Come mi sarei sentita ad aver scritto una storia del genere per poi lasciarla chiusa nel cassetto fino a data da definirsi? No. Non voglio essere quel tipo di persona, non più. Stavolta anche io voglio provarci, voglio essere coraggiosa.

Potete trovare Il Portapranzo di Timmy Tod su Amazon, e seguire la banda di Ingredienti Coraggiosi sul loro blog ♡

CTA

Se volete condividere le vostre avventure o i vostri pensieri coraggiosi ricordatevi di usare l'hashtag #ingredienticoraggiosi! Infine, iscrivetevi alla newsletter della Characters Factory, perché questa settimana solo gli iscritti riceveranno un regalo speciale e super coraggioso! ♡


Dream home - La camera di Sofia ♡

Buongiorno quattrocchi! Come state? A cosa state lavorando di bello in questi giorni caldissimi e super primaverili? Io sto concludendo gli ultimi preparativi per un progetto davvero importante, nel frattempo però oggi torno sui Diari della Factory per presentarvi un altro progetto a cui tengo molto. Vi avevo già anticipato qualcosa con questo articolo, ricordate?

Insieme a Fiorella di The Orange Deer e Camilla de La Tazzina Blu siamo state coinvolte da CasaFacile e Ligne Roset per realizzare delle moodboard speciali. I protagonisti? I nuovi prodotti Ligne Roset: Plumy, Manarola, Desdemone...non vi svelerò tutto subito, ma vi presenterò, in tre puntate, i prodotti che ho scelto di inserire all'interno delle mie board.  Se come me avete un animo curioso, non vi dispiacerà dare un'occhiata al processo creativo di questa compagnia.

La loro storia è ricca e affascinante, e potete leggerla per intero qui.

Antoine Roset opened a wood processing factory in Montagnieu, in the Ain province of France. Very quickly he and his son Emile began producing wooden umbrellas, walking sticks and, perhaps foretelling, chair frames. In post-war 1950 Antoine’s grandson, Jean, quickly shifted the focus of the company- which now employed 50 people- to contract furniture. Tables, chairs, and beds were produced for commercial usage and were utilized in a variety of institutions, including schools, universities, hospitals and retirement homes. Intense growth soon followed and, 10 years later, Jean Roset entered the domestic market.

Desideravo creare qualcosa di speciale per valorizzare i prodotti della nuova collezione, così sono nate le mie tre protagoniste: Sofia, Clara e Aria. Ho lasciato a loro la scelta, gli abbinamenti, la ricerca e la magia di questo progetto. In ciascuna puntata potrete innamorarvi anche voi di questi prodotti e dare un'occhiata alle case dei sogni di questi characters così speciali!

La camera da letto di Sofia

Sofia è dolce e silenziosa, legge molto e adora la Bossa Nova. Ha deciso di rimodernare la sua camera da letto e per farlo ha scelto Desdemone. Risultato:

colori pastello, fantasie semplici e geometriche e un gusto leggermente rétro, con l'aggiunta di elementi décor handmade, per un angolo soffice come una nuvola in cui lasciarsi avvolgere dalla tranquillità.

1

La wishlist di Sofia: 

Letto Desdemone Ligne Roset ♡ Blush print - illustrazione stampabile Print Avenue Etsy ♡ Six Cushion Amarose kids decor ♡ Cuscino nuvoletta Tamago Craft ♡ Lampada da tavolo Meduse Ligne Roset ♡ Knokke Mobiletto portatutto Maison du Monde ♡ Pomelli - foglie bianche A little lovely company ♡ Carta da parati pink triangles Lilipinso www.buru-buru.com

Ci vediamo la prossima settimana con la nuova puntata! Buon weekend a tutti ♡


Characters - le diverse tipologie ♡

Ieri mi sentivo bloccata. Fissavo il computer aspettando che tornasse la concentrazione, con risultati deludenti. Certe volte capita, fissi lo schermo per qualche minuto, poi il vuoto cosmico. I dubbi si accumulano, e con un processo di stratificazione flash ti ritrovi sotterrata da ansia, paura e dubbi che sembrano mostri. Allora, per calmare quel panico, cominci a navigare. Pensi che la vista di qualche sito ben fatto, la morning routine di fashion blogger stellari e le fantasmagoriche creazioni di Martha Stewart ti aiuteranno senza dubbio a fare qualcosa di ancor più incredibile. Peccato che questa spasmodica ricerca non faccia altro che alimentare quel vuoto, quella voragine di insicurezza.

Ad ogni modo, mentre cianciavo e mi disperavo (a fasi alterne) ho avuto una sorta di illuminazione (di una banalità disarmante, ma comunque un'illuminazione):

Vuoi davvero perdere tempo a guardare ciò che fanno gli altri oppure hai intenzione di fare qualcosa di tuo e investire quel tempo per crescere?

(Lo so, è lunghissima)

Così ho deciso di investire questa ora e mezza di vuoto cosmico per fare qualcosa di produttivo. Ho riempito il vuoto con questo post, e spero davvero che possa piacervi, strapparvi un sorriso, farvi compagnia o ispirarvi in qualche modo. Ma se state leggendo questo post in un vostro momento di vuoto cosmico ho solo un consiglio...andate a creare, poi vi sentirete meglio ♡

I miei personaggi sono l'unico modo che conosco per raccontare una storia. Lavoro anche con le parole, di meno però. Mi piace trasformare un'idea in qualcosa di 'vivo', come un character. Il personaggio racchiude valori, concetti, storie e avventure. Proprio come le persone vere, anche i miei characters sono sempre diversi. Alcuni si somigliano, certo, ma basta un dettaglio per renderli unici. Per questa ragione, e anche perché mi piace tanto sperimentare nuovi stili, nel corso degli anni ho sviluppato diverse linee di personaggi.

Ci sono gli Sketchini, personaggini dalla testa grande e dalle linee irregolari. Nascono con china e pennino, o con pennarellini Stabilo dalla punta sottile. Prendono forma sul foglio di carta e poi traslocano su schermo. Su Illustrator li vettorializzo con lo strumento Live Trace (ricalco dinamico) e aggiusto qualche dettaglio prima di presentarli ai loro nuovi genitori!

♡ Un esempio: i characters realizzati per LaSaponaria (presto vi parlerò anche dei Profumini Bio!)

sketch

Poi ci sono le Testoline (lo so, nomi molto professionali), characters dalle forme geometriche, pulite e super semplici. La maggior parte dei miei personaggi nasce con questa forma, che si adatta bene a raccontare qualsiasi tipo di storia.

♡ Un esempio: Delfina, realizzata per Ideal Standard su CasaFacile

delfina

I Mini sono invece buffi personaggini cicciotti. La testa è sempre leggermente sproporzionata, le forme semplici, i piedini e le manine mini. Di solito indossano adorabili costumini, simpatici cappelli, o cuffiette su misura. Come per le Testoline, i Mini nascono direttamente sullo schermo. Ogni tanto mi aiuto con qualche schizzo preparatorio, ma quasi sempre ho già in mente la forma finale.

♡ Un esempio: la compagnia di Caramel Town

mini

I Chibi sono nuovi alla Characters Factory. Si tratta di una versione turbo-mega-potenziata dei Mini! Le teste sono ancora più grandi, e soprattutto gli occhi sono esageratamente sbrilluccicosi! Mi piace utilizzare questa nuova tipologia di disegno per riprodurre personaggi di film, cartoni e serie tv.

♡ Un esempio: Harry, Hermione e Ron nel mio ultimo speed drawing su Youtube (iscrivetevi, settimana prossima uscirà il nuovo video e sarà fichissimo!)

chibi

Infine ci sono gli Scribbles, realizzati con il tool Scribble su Illustrator. Sono caratterizzati da bordi leggermente frastagliati ed irregolari, proprio come uno schizzo fatto a mano. Sono nati in occasione di una bellissima collaborazione che spero di presentarvi presto.

♡ Un esempio: la collezione Panda in Love che trovate su Society6

scribbleA questi si sta aggiungendo una nuova tipologia, gli Smoothy. Potete trovare un'anteprima qui, ma vi racconterò presto qui sul blog come sono nati! Naturalmente questi nomi non sono ufficiali e non li troverete in giro per il sito (per ora!) ma ogni volta che nasce un nuovo personaggio per me è automatico dargli un nome, o inserirlo all'interno di una categoria. Questo mi aiuta molto anche ad archiviare tutte le illustrazioni nelle varie cartelle, e ritrovare i miei characters è molto più semplice ^-^

Quali sono i vostri preferiti? Un abbraccio a tutti quattrocchi!